Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /membri/salvjo/forum/Sources/Load.php(225) : runtime-created function on line 3
autunno
Crea sito
 
Welcome, Guest. Please login or register.

Login with username, password and session length
   
Pages: [1]   Go Down
  Print  
 
Author Topic: autunno  (Read 568 times)
0 Members and 1 Guest are viewing this topic.
figliadelvento
Moderatore
Mastro libraio
****

Karma: 2
Offline Offline

Posts: 127


domanieilfuturodioggi


« on: 28 October 2007, 00:02:45 »

l´autunno comincia il suo giuoco
dipinge le foglie di croco
se sbaglia le strappa ,
e le dona al vento che scappa
si accende ancor l´ultimo
l´amposaluto che semina il campo
 la rondine che gia´trasvola
i bimbi che tornano a scuola
l´autunno fa il broncio
si annoia...
pioggerellina
monotona
fina
fina


ps questa poesia la imparai alle elementari , ho cercato l´autore ma non l´ho trovo
mi date una mano a cercarlo?
grazie

Logged

figliadelvento
Stargate
Amministratore
Direttore artistico
*****

Karma: 19
Offline Offline

Gender: Male
Posts: 1154



« Reply #1 on: 28 October 2007, 00:08:24 »

Proviamoci.

P.S. Riguardo al tuo avatar devi hostarlo di nuovo. Cioè usa un'altro programma tipo imageshak
Logged

"Quando si suona della buona Musica la gente non ascolta e quando si suona della cattiva musica la gente non parla. Non parlo mai quando vi è Musica, se è buona. A chi ode cattiva musica incombe il dovere di soffocarla sotto la conversazione."
[Oscar Wilde]
cumino
Moderatore
Mastro libraio
****

Karma: 15
Offline Offline

Gender: Female
Posts: 492



« Reply #2 on: 28 October 2007, 14:21:49 »

non conosco la poesia e non riesco a trovare l'autore.....peccato!
Logged

cumino
Moderatore
Mastro libraio
****

Karma: 15
Offline Offline

Gender: Female
Posts: 492



« Reply #3 on: 13 November 2007, 22:19:23 »

Autunno, che negli occhi suoi specchiasti
e nel mar taciturno il tuo fulvo oro
- tutte le acque un immobile tesoro
parvero, e gli occhi più del mare vasti -,

Autunno, io non sentii mai così forte
la tristezza che tu solo diffondi
- quante di me ne' tuoi boschi profondi
son cose morte tra le foglie morte!

come ieri. Fu ieri la suprema
tristezza e fu l'amor supremo. Ah mai,
ne l'ore più segrete, mai l'amai
come ieri. Ancor l'anima ne trema.

Ella taceva, chiusa ne la nera
tunica dove sparsi erano fiori
pallidi, Autunno, come i tuoi che indori
sul vano stelo; e, china a la ringhiera,

guardava il golfo solitario, china
come colei che un peso immane aggrava.
- Ombra de la sua fronte! - O non guardava
forse dentro di sé la sua ruina?

Forse. Non domandai. Ma così piena-
mente a lei rispondean tutte le cose
visibili, apparenze dolorose
d'anime involte ne la stessa pena,

che io credetti vedere il suo dolore
in quelle forme, vivere in un mondo
espresso intero dal suo cuor profondo,
irradiato da quel solo cuore;

e fu per me ciascuna forma un segno
che svelava un mistero: quasi un muto
verbo; e più nulla fu disconosciuto,
anche per me, ne l'infinito regno.

Gabriele d'Annunzio


Ecco, io conoscevo questa sull'autunno........
Logged

Stargate
Amministratore
Direttore artistico
*****

Karma: 19
Offline Offline

Gender: Male
Posts: 1154



« Reply #4 on: 14 November 2007, 00:55:03 »

Bellissima. Mi sembrano le mie poesie! 
Logged

"Quando si suona della buona Musica la gente non ascolta e quando si suona della cattiva musica la gente non parla. Non parlo mai quando vi è Musica, se è buona. A chi ode cattiva musica incombe il dovere di soffocarla sotto la conversazione."
[Oscar Wilde]
   
Pages: [1]   Go Up
  Print  
 
Jump to:  

Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2011, Simple Machines
Theme Design Burak